Categorie

Elenco articoli con tag:

Università di Trento

(2 risultati)

Open Access e politiche istituzionali

Il 4 novembre 2004 i rappresentanti di 71 atenei italiani espressero con la Dichiarazione di Messina il proprio sostegno alla Berlin Declaration per l’accesso aperto ai prodotti della ricerca scientifica. Il 4 novembre di quest’anno, nel decennale della Dichiarazione, i rappresentanti dei nostri atenei hanno varato una Road Map 2014-2018 che dovrebbe tradurre l’impegno preso in una “via italiana” all’accesso aperto. Gli elementi qualificanti di questa Road Map sarebbero il «dialogo istituzionale» e un «approccio comune per l’Open Access» (OA), il sostegno alla cosiddetta Green Road (la pratica dell’archiviazione delle copie digitali dei prodotti della ricerca in archivi istituzionali aperti) e la creazione di una policy nazionale sui temi dell’archiviazione, dell’accesso e del riuso dei prodotti della ricerca, soprattutto di quella finanziata con fondi pubblici.   Abbiamo dunque una Road Map per arrivare a policy condivise a favore dell’accesso aperto e, ora, anche una Proposta di costituzione di un’Associazione nazionale per la promozione della scienza aperta, che tra le proprie...

Walter Nardon. Sibber

Walter Nardon lo conosco abbastanza bene. Una decina d’anni fa abbiamo fondato, assieme a Massimo Rizzante, il Seminario Internazionale sul Romanzo all’Università di Trento. Ho curato con lui alcuni di libri di taglio più o meno accademico prima di prendere le distanze da un mondo universitario che si ostinava a non darmi da vivere.   Ho letto vari suoi lavori critici, dai saggi contenuti in quei volumi alla sua tesi di dottorato, dedicata alle poetiche di Gianni Celati e Milan Kundera. Ho presente anche il suo primo libro di racconti, Il ritardo, la sua lingua sorvegliata, l’incedere esatto. Sono stato più volte a casa sua, in un paesino a 666 metri di altitudine tutt’altro che diabolici, in una ubertosa valle del Trentino in cui si producono ottimi vini bianchi. Fui persino ospite al suo matrimonio e potrei dirvi quale genere di film predilige sua moglie.   Per tutte queste ragioni dovrei forse astenermi dal riflettere in pubblico sul suo ultimo libro, che è anche il suo primo romanzo. Se contravvengo a questa etichetta, è perché mi sembra l’unico modo per completarne la lettura e, al tempo...