EURO 2012 - Dodicesima giornata

DODICESIMA GIORNATA

19 giugno gruppo D

 

N. B. Le partite dell’ultima giornata sono in contemporanea, quindi ne potete guardare solo una, oppure guardarne dei pezzi oppure comprarvi due televisori (moderatamente sconsigliato).

 

 

Francia – Svezia

**

 

Da vedere, dato che quasi certamente la Francia è la prossima avversaria dell’Italia.

La partita non promette nulla. La Svezia, matematicamente eliminata, sarà già in vacanza. Il suo allenatore, che nelle due partite precedenti, ha sparso i giocatori nel campo con lo stesso criterio con cui un ubriaco potrebbe parcheggiare undici macchine nel parcheggio deserto di San Siro, difficilmente riuscirà a motivare i suoi proprio ora che tutto è perduto. La Francia, che ha nettamente battuto l’Ucraina nella partita con il più bel temporale della storia degli Europei (un temporale apocalittico perfettamente centrato sul catino dello stadio, come quello dell’acquerello di Dürer), giocherà con cautela, senza stancarsi, ma cercando comunque di vincere per evitare la Spagna e giocarsi un comodo quarto con l’abbordabilissima Italia.

Francia 1–0 è dato a 7.

 

 

Inghilterra - Ucraina

***

 

L’Inghilterra ritrova Rooney e, siccome non ha bisogno di vincere, aspetterà che l’Ucraina si affacci avanti per infilarla in contropiede. L’Inghilterra, che è una brutta squadra, ma non così brutta come l’Ucraina, rischierà solo su palla inattiva (la difesa è stata indecente contro la Svezia). Se l’Ucraina riuscisse a segnare su una qualche punizione o calcio d’angolo, diventerebbe una partita folle, che potrà andare a finire un po’ in tutti i modi.

2–2 a 17?

 

 

Il diario del Colonnello Lobanovsky è fatto da Matteo Ardente, Lorenzo Laura, Giacomo Summa, Pier Paolo Tamburelli e Pietro Vallone. Se poi volete leggere un’analisi dell’Europeo fatta da persone serie, leggete qui. Sono davvero bravi e fanno questo di mestiere; noi no.

 

Se continuiamo a tenere vivo questo spazio è grazie a te. Anche un solo euro per noi significa molto. Torna presto a leggerci e SOSTIENI DOPPIOZERO