EURO 2012 | Rep. Ceca - Portogallo

QUARTI DI FINALE

21 giugno 2012

 

 

Rep. Ceca - Portogallo

**

 

Partita interessante ma non imprescindibile, potete anche non vederla, ma con questo caldo starsene a casa con il ventilatore sparato addosso e bersi una bella birra non fa mai male.

La Repubblica Ceca ha mostrato di essere veloce e concreta, senza individualità di spicco ma con una mentalità da squadra cinica. Ha iniziato male ma poi ha dimostrato di essere superiore – e non era difficile – alle altre squadre del girone, un po’ come Adriana alla fine di Rocky, quando scopre di non essere un cesso.

Il Portogallo ha un’ottima squadra fatta di tanti buoni giocatori e di un fuoriclasse, Ronaldo, tra i più antipatici che esistano sul pianeta, ma comunque un fuoriclasse. Fin qui, è l’unica squadra che, pur schierando sempre gli stessi undici, ha dovuto affrontare partite tatticamente diversissime e ne è sempre uscita a testa alta (anche con la Germania, con cui avrebbe meritato il pareggio). La compattezza e la duttilità sono fondamentali in un torneo breve e il Portogallo, che ha buoni cambi e ha trovato anche goal dalla panchina, ci sembra poter fare strada. Ronaldo, dopo alcune figuracce con la Danimarca, sembra essersi messo sulla buona strada. Sembra esserci tutto: squadra compatta e fuoriclasse in forma. Troppo per la Repubblica Ceca.

 

Pronostico: Portogallo di misura.

 

 

Il diario del Colonnello Lobanovsky è fatto da Matteo Ardente, Lorenzo Laura, Giacomo Summa, Pier Paolo Tamburelli e Pietro Vallone. Se poi volete leggere un’analisi dell’Europeo fatta da persone serie, leggete qui. Sono davvero bravi e fanno questo di mestiere; noi no.

Se continuiamo a tenere vivo questo spazio è grazie a te. Anche un solo euro per noi significa molto. Torna presto a leggerci e SOSTIENI DOPPIOZERO