Disegnare

Disegnare, disegnare.

Mi prendo cura di me quando disegno davvero. Non quando ho una copertina o un articolo da illustrare. In quel caso applico, metto in pratica, competenze che mi sono procurato. Progetto ed eseguo.

 

 

Disegnare davvero, invece, è divagare.

Come una passeggiata, ha poco a che vedere col pensiero razionale.

 

 

I risultati non sono attesi o predisposti. Neanche ricercati.

Ci si muove su un terreno più o meno coltivato, più o meno esplorato, e si aspetta che accada qualcosa.

 

 

Il filo che collega la mano e la mente non è la parola.

Quando si è stanchi o si ha fame si torna. Anche solo con un filo d'erba tra i denti, un fiore che forse ci meraviglierà una volta seccato, una piccola vertigine…

Ma se si è stati fortunati, allora si è provato per un attimo il dolce naufragio di Leopardi.

Se continuiamo a tenere vivo questo spazio è grazie a te. Anche un solo euro per noi significa molto. Torna presto a leggerci e SOSTIENI DOPPIOZERO
11 Maggio 2015