Mauro F. Minervino, Chi vive in Calabria / Chi ha scarsa memoria

La libreria di doppiozero continua a crescere, con un nuovo titolo da scaricare e leggere su tablet o su carta, stampando il pdf.

 

Oggi vi proponiamo un testo di Mauro F. Minervino, Chi vive in Calabria / Chi ha scarsa memoria. Viaggio a Sud. Qui il link per scaricarlo. 

 

In questa composita etnofiction, l’autore, antropologo e scrittore calabrese, accompagna il cammino del lettore attraverso la narrazione di un Sud raccontato per iperboli e paradossi, non di rado stranianti e poetici. Rinnovando e amplificando così per ognuno di noi l’interrogazione che proviene da un’Italia e da un mondo sempre più mobile e anonimo, popolato di nonluoghi, falsificato dal consumo, dalla turistizzazione, da mali sociali e da ogni genere di violenza e di abuso, che sembra avere smarrito con la memoria del passato il senso autentico dell’incontro umano, dell’abitare il mondo qui e ora. Ma dov’è più “quel luogo che viene prima di tutto e dove una casa sembra poter dare un senso, un’architettura, alla vita intera” (E. Siciliano)? Tra andate e ritorni, souvenirs e disdette, Minervino ha narrato e messo in scena la minuta dialettica degli incontri e dei luoghi di oggi, le esperienze, le disillusioni e gli incanti che hanno guidato e guidano ancora alla ricerca costante di un altrove e di un paese possibile, affrontando consapevolmente il rischio dell’impermanenza tipico della dimensione del contemporaneo, accettando così lo spaesamento, l’esilio, il domicilio instabile e la dimora in un altrove che si fa per tutti sempre più prossimo e spiazzante. Tra le pagine di questo libro-viaggio in cui la Calabria è sempre  più specchio ustorio di un’Italia in crisi, affiora l’ansia di conoscenza e di comprensione di chi ha immaginato, polemizzato, detestato, amato e abitato i luoghi ordinari e straordinari di un Sud meridiano che malgrado tutto resta punto archimedico della geografia e dell’anima. Un libro sul bisogno di situare oggi nello spazio e nel tempo delle nostre vite un nuovo e più accogliente confine dell’umano.

Se continuiamo a tenere vivo questo spazio è grazie a te. Anche un solo euro per noi significa molto. Torna presto a leggerci e SOSTIENI DOPPIOZERO
25 Febbraio 2013