Michele Dantini. Apple cosmica

La libreria di doppiozero continua a crescere, con un nuovo titolo da scaricare e leggere su tablet o su carta, stampando il pdf.

 

Oggi vi proponiamo un testo di Michele Dantini, Apple cosmica. Come le narrazioni fantascientifiche modellano il design e il marketing della Mela. Qui il link per scaricarlo. 

 

L’autore ripercorre la storia di Apple e dei suoi prodotti attraverso l’indagine dei rapporti esistenti tra design, marketing e cinema di fantascienza. Avvicinata dal punto di vista degli studi culturali e indagata con riferimento alle figure di Jobs, Ive e Esslinger, l’azienda di Cupertino corrisponde a (o produce) uno spostamento forse epocale nei territori della creatività. Nel pretendere (spesso con formidabile successo) di modellare lifestyle e processi cognitivi, Apple rivela più di ogni altra azienda oggi, se non la nascita dell’artista collettivo, certo l’adozione di pratiche estetiche e narrazioni mitografiche sin nel cuore di contesti corporate.

 

Saggista e critico d’arte, Michele Dantini è professore di storia dell’arte contemporanea presso l’università del Piemonte orientale. È interessato alle geopolitiche della creatività contemporanea, alle politiche culturali e del digitale. Tra le pubblicazioni più recenti Geopolitiche dell’arte (Marinotti, Milano 2012); Humanities e innovazione sociale (Doppiozero, Milano 2012); Ytalia subjecta. Narrazioni identitarie e critica d’arte (Electa, Milano 2011); Horses and other herbivores. Modernist Issues and Disputed Identities in contemporary Italian art 1969-2010, Bezalel Academy of Art and Design, Jerusalem 2010; Arte contemporanea, ecologia, sfera pubblica (Mondadori Electa, Milano 2008).

Se continuiamo a tenere vivo questo spazio è grazie a te. Anche un solo euro per noi significa molto. Torna presto a leggerci e SOSTIENI DOPPIOZERO
05 Ottobre 2012