Documentazione di interferenza umana nella gravitazione universale

13 fotografie scattate in successione e a tre passi una dall'altra camminando dal civico 9 al civico 8 e viceversa di via Monte Nevoso a Lambrate, Milano.

 

Un progetto d'artista per doppiozero.

 

Francesco Arena è un artista che ha scelto di lavorare sul confine tra memoria e attualità, tra identità visiva contemporanea e sedimentazioni storiche. Le sue immagini e installazioni si presentano sempre con una doppia possibilità di lettura: sono archivi mobili della memoria collettiva e insieme macchine per riconfigurare l'immaginario più attuale, per sollecitare lo spettatore a cercare una relazione autonoma e imprevedibile con ciò che ha di fronte.

I suoi spunti “materiali” sono spesso eventi o luoghi storici, come ad esempio il percorso compiuto dall'anarchico Giuseppe Pinelli dalla sua abitazione alla questura di Milano, dove venne tragicamente ucciso il 15 dicembre 1969. In questo progetto in particolare una serie di fotografie scattate di recente a Milano in via Monte Nevoso, raffigurano il brevissimo tragitto dal portone della casa in cui si trovava l'appartamento che ospitava, nel 1978, un covo delle Brigate Rosse a quello del palazzo poco distante dove abitava Fausto Tinelli, un ragazzo diciottenne militante di sinistra ucciso insieme a Lorenzo "Iaio" Iannucci in un agguato di matrice fascista il 18 marzo di quello stesso anno.

 

Né i mandanti né gli esecutori del duplice omicidio sono mai stati individuati. 

 

La memoria cancellata riaffiora e interferisce così con l'inevitabile distrazione della nostra vita quotidiana, ci spinge a osservare più attentamente la città intorno a noi, a riflettere sulla nostra identità, sulle sue ombre, sui suoi percorsi inesplorati. Un semplice angolo di strada, insignificante se visto con gli occhi di oggi, diventa così un un simbolo inatteso degli "anni di piombo". 

 

Una mostra di Francesco Arena su questo stesso tema, Com'è piccola Milano, si inaugura il prossimo 6 aprile allo spazio indipendente Peep-Hole di Milano.

 

Stefano Chiodi

 

Francesco Arena è nato a Brindisi nel 1978. Vive e lavora a Cassano delle Murge.

 

--------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Se continuiamo a tenere vivo questo spazio è grazie a te. Anche un solo euro per noi significa molto. Torna presto a leggerci e SOSTIENI DOPPIOZERO