Giovani senza lavoro

I.

Giovani senza lavoro

con strani portafogli

in cui infilare denaro

che non è guadagnato.

 

Padri nascosti allevano

quella sostanza magica

leggera e avvelenata

per le vostre birrette.

 

Condannati a accettare

un regalo fatato

sprofondate nel sonno

mortale dell’età,

 

la vostra giovinezza,

la Bella Addormentata,

langue nel sortilegio

di una vita a metà.

 

 

 

II.

Giovani senza lavoro

chiacchierano nei bar

in un eterno presente

che non li lascia andar.

 

Sono convalescenti

curano questo gran male

che li fa stare svegli

senza mai lavorare.

 

Di notte sono normali,

dormono come tutti gli altri

anche se i sogni sono vuoti

anche se i sogni sono falsi.

 

Falsa è la loro vita,

finta, una pantomima

fatta da controfigure

interrotta da prima.
 

Se continuiamo a tenere vivo questo spazio è grazie a te. Anche un solo euro per noi significa molto. Torna presto a leggerci e SOSTIENI DOPPIOZERO
13 Febbraio 2011