Categorie

Elenco articoli con tag:

All the World’s Futures

(2 risultati)

Arte contemporanea in Ghana

English Version   Dal Ghana a Venezia e ritorno   All the World’s Futures, l’importante progetto curato da Okwui Enwezor per la Biennale di Venezia 2015, ha certamente offerto molteplici spunti di riflessione sociale e politica, dipingendo – o meglio, documentando – nello stile tipico di Enwezor, le innumerevoli complessità che il nostro pianeta, nel suo rapido processo di globalizzazione, è chiamato ad affrontare. Essendo Enwezor il primo curatore della Biennale proveniente dall’Africa, non sorprende che gran parte del dibattito sulla rassegna abbia coinvolto l’intero continente africano. Ci è sembrata inoltre appropriata l’assegnazione del Leone d’Oro alla carriera all’artista ghanese El Anatsui: un degno riconoscimento per uno degli artisti più grandi del nostro tempo. Il premio ad Anatsui è stato inoltre un’occasione per volgere ancora una volta la mia attenzione alla scena culturale e artistica del Ghana. Durante i lavori della Biennale, mi è tornato più volte alla mente un pensiero espresso da Sionne Neely, dell’organizzazione ACCRA[dot]Alt, in...

Tracing Emerging Contemporary Art Practice in Ghana

Versione Italiana   From Ghana to Venice and back   All the World’s Futures, curator Okwui Enwezor’s conspicuous project for the2015 Venice Biennale, certainly served up content-rich, social and political commentary. In one way or another it painted or rather – in true Enwezor fashion – documented a myriad of complexities facing our rapidly globalising planet. And, with Enwezor operating as the first-ever curator from the African continent, it’s no surprise then that many of the press discussions surrounding the biennale took on an African dimension.  Consequently, it felt apt to hear the news that Ghanaian artist El Anatsui was presented with a Golden Lion for Lifetime Achievement –  a deserving recognition for one of the great artists of our time. Yet, Anatsui’s achievement was also an opportunity for me to once again turn my attention towards the arts and culture scene in Ghana. Throughout the biennale proceedings I was repeatedly reminded of one particular thought from an interview earlier this year with ACCRA[dot]Alt’s Sionne Neely. “We are seeing more artists [in Ghana] now thinking...