AUTORI
Maira Marzioni
20.06.2012

Lecce / Paesi e città

Lecce non è la mia città. L’ho incontrata la prima volta in un agosto caldissimo di quattro anni fa più o meno. Siamo state insieme un giorno, di cui mi rimane la polaroid di un vicolo con la luce giallissima, che ricorda il deserto, anche se non l’ho mai visto. Mi è salita prepotente la voglia di sud e dopo due anni mi ci sono trasferita. Ho passato qualche mese in cui la mia unica occupazione era uscire per attraversarla, cercarla, cercarmi tra i vicoli, i balconi, le facce. Era maggio, che continuo a credere sia il periodo migliore per vederla passare davanti agli occhi una città come questa.   Porta Napoli sotto la luce di maggio è una divinità di pietra. Una delle tre porte di entrata alla città. Imponente, gialla, tutta d’un pezzo, sembra venga direttamente da Oriente, accanto...