raccontarci le parole più espressive dei nostri dialetti

 

Categorie

Elenco articoli con tag:

Giovanna D'Arco

(3 risultati)

Conversazioni in Belgrave Square / Le torri di Bologna

Storia Numero 1 Emilio Grassolo costruì una torre di mattoni con un gazebo sul tetto, così che Gabriella Assunto potesse guardare il suo amante fare il bagno nel suo giardino in via Montegrappa.   Storia Numero 2 Sassetto utilizzò la torre di suo padre come una biblioteca, sistemando Storia in basso, Poesia al centro e Teologia in alto. Ogni libro che considerasse brutto o volgare lo lanciava dall’alto parapetto della torre, dicendo “Ti bandisco, sgradito libro, che possa tu precipitare sul suolo di Bologna e sparire”.  Il libro cadeva ondeggiando con le bianche pagine svolazzanti in Via de Gessi ottanta metri più in giù, per diventare indistinguibile dai detriti della città   Storia Numero 3 Frederico Maltessa si impiccò dalle travi a soffitto del decimo piano della sua Torre delle Grida. Avrebbe preferito un più alto piano, ma la gotta alle sue ginocchia lo persuase dall’arrampicarsi ancora.   Storia Numero 4 Barrocco Stulti eresse la sua Torre Corvina in tre mesi per poter concepire suo figlio primogenito ad un’altezza elevata rispetto alla città di Bologna, appropriata alla sua ambizione sociale.   Storia Numero 5 Negro Fantacatti costruì la sua torre...

Cannes. Parte 3 / L'anno nero di Cannes

Che l’edizione di quest’anno del Festival di Cannes non sarebbe stata come quella, francamente eccezionale, dell’anno scorso c’era da aspettarselo: non capita tutti gli anni di avere autori come Cristian Mungiu, Olivier Assayas, Jim Jarmusch, Nicolas Winding Refn, Asghar Farhadi, Xavier Dolan, Paul Verhoeven (e poi Kleber Mendonça Filho, i Dardenne, Pedro Almodóvar etc.) con i film pronti in questi mesi dell’anno, e riuscire magari a fare pure delle scoperte, com’è stato con Toni Erdmann di Maren Ade l’anno scorso, come l’anno prima fu con Son of Saul di László Nemes. Non capita tutti gli anni di avere film che da soli definiscono un festival, come fu per La Vie d'Adèle nel 2013, Holy Motors nel 2012 o Tree of Life nel 2011. Il cinema a volte ha semplicemente delle annate meno fortunate, e questa poteva benissimo essere una di queste. Già dopo la conferenza stampa dello scorso 13 Aprile in cui erano stati annunciati per la prima volta i film della selezione di quest’anno si era capito come ancora una volta i grandi autori americani avrebbero snobbato i festival europei (quest’estate usciranno Kathryn Bigelow, Steven Soderbergh, forse pure Paul Thomas Anderson e nessuno di questi è...

Lettera aperta a Famiglia Cristiana

In tempi recenti il tema della sessualità, in relazione alle unioni omosessuali, è stato più volte al centro dell’attenzione mediatica: la questione si è anche posta in relazione all’insegnamento dell’educazione sessuale e alla sensibilizzazione per le differenze, che ha generato numerose reazioni da parte delle istituzioni cattoliche contro iniziative bollate come “pro-omosessualità”. All’iniziativa della curia milanese, volta a documentare le scuole in cui si insegna la «teoria del “gender”», si aggiunge la recente pubblicazione del vademecum di Famiglia Cristiana per invitare i genitori a vigilare sull’insegnamento e a tutelare in questo senso l'educazione dei propri figli.   Il fatto non è di poco conto perché chiama in causa policy di educazione alla tolleranza/rispetto, libertà di insegnamento, laicità della scuola e il fatto che la scuola sia spesso oggettivamente un luogo di sofferenza per l'adolescente che sta definendo, anche in termini sessuali, la propria identità. Su tutto emerge prepotentemente il bisogno di chiarire...

2Array ( )