Categorie

Elenco articoli con tag:

Vincenzo Latronico

(3 risultati)

Vincenzo Latronico: prendere le api per il pungiglione

La mentalità dell’alveare, ultimo libro di Vincenzo Latronico, si potrebbe definire, se il termine non suonasse ad alcuni dispregiativo, un instant book o meglio una instant story. Questo per stessa ammissione dell’autore nella nota introduttiva (“Questo libro è stato scritto di getto in seguito alle elezioni politiche del febbraio 2013”, e più avanti definisce il libro una storia), ma soprattutto per una scrittura asciutta e precisa dal pugno ben saldo, come una partita a scacchi che avvinghia occhi e mente e non ti molla. È una storia instant dunque perché cadenzata all’instante, ritmata sul di-battito di questi tragicomici mesi post-elettorali italiani – e sul battito di cuore e mente, sempre più sballato nel corso della loro storia personale, dei due protagonisti, Leonardo Negri e Camilla Ottolenghi, giovane coppia d’italiani che s’avvitano da subito su salde scelte mature – comprare casa, fare carriera, mettere su una piccola ONLUS... sebbene arriveranno poi a consumarsi fino al divorzio (del quale non saranno i soli responsabili... – non vi preoccupate: l’autore...

Twitter tra Von Clausevitz e i Ramones.

È un mese buono che sto girando intorno alla recensione di Blitzkrieg Tweet, come farsi esplodere in rete”. Adesso è domenica, accanto al computer c'è una birra appena aperta e in sottofondo abbastanza appropriatamente Ramones. Sì, l'album eponimo d'esordio della band americana (1976) che inizia proprio con Blitzkrieg Bop. È il contesto perfetto per un “bando alle ciance”. 
Bando alle ciance perché è abbastanza vicino al vero dire che questo libro l'avrei voluto scrivere io. Immagino sia una condizione piuttosto comune, ma non mi era mai capitato di assaporare questa particolare tipologia di rosicatura. Non si smette mai di imparare!     L'Agenzia X è riuscita a sfornare un prodotto che, per quanto ne so, non ha uguali nel vasto (seppur abissalmente monotono) panorama italiano delle pubblicazioni sui social media. Merito dell'autore Francesco M. De Collibus, che si getta sul campo della comunicazione social forte di una scatola degli attrezzi messa assieme in una delle fucine più interessanti del web italiano: Spinoza.it. E indubitabilmente spinoziano...

Un altro viaggio in Etiopia

Nella primavera del 2011 Giovanna Silva e Alberto Saibene, fondatori di una casa editrice di nome Humboldt dedicata alla letteratura da viaggio, mi hanno proposto di scrivere un racconto di viaggio per loro, che sarebbe stato accompagnato da un saggio fotografico di un artista. Naturalmente, ho accettato. Un anno dopo sono partito per l’Etiopia col fotografo/artista Armin Linke; un anno dopo, che è adesso, il libro è uscito, primo di una collana in cui sarà seguito da quelli di Dino Baldi e Marina Ballo (sulla Grecia) e di Claudio Giunta e la stessa Giovanna (sull’Islanda), in coedizione con Quodlibet.   Il genere mi affascinava e spaventava al contempo. Grande amante del capitano Richard Francis Burton (un po’ come Veltroni potrebbe amare Roosevelt: da lontano e dal basso), non riuscivo tuttavia a non vedere la doppia ipoteca che oggi grava sulla letteratura di viaggio. Da una parte ha a che fare col colonialismo: l’idea che un dilettante più o meno versato nella scrittura (un dilettante occidentale, ovviamente) possa estrarre una sintesi significativa dall’esperienza di un luogo lontano ci appare oggi...