AUTORI
Paolo Barcella
31.10.2014

Emigrare oggi: la fuga dei cervelli tra mito e realtà

Nel 2013 hanno lasciato il nostro paese 94.126 cittadini italiani, il 16,1% in più rispetto all’anno precedente. La maggioranza dei questi emigranti aveva un’età compresa tra i 18 e i 49 anni, ossia era in età produttiva e, quindi, alla ricerca di un lavoro. Il Rapporto Italiani nel Mondo (RIM) del 2014 traccia un quadro del fenomeno di grande interesse soprattutto per chi voglia capire l’emigrazione come forma della crisi del nostro presente: e ciò appare con tutta evidenza se si tiene conto che da alcuni decenni gli espatri non superavano mediamente quota 40.000. Per trovare valori analoghi a quelli odierni occorre cercare tra le serie statistiche degli anni Settanta.   Se le mete principali dei nostri connazionali sono oggi il Regno...

12.02.2014

Populismo svizzero

Nel giugno del 1973, un giovane immigrato italiano a Zurigo si trovava presso una scuola italiana della città, per realizzare una prova scritta, superando la quale avrebbe potuto ottenere la licenza media. Nel tema, intitolato “Descrivi il paese che ti ospita”, scrisse: “Qui in Svizzera mi trovo benissimo sia sul lato finanziario, sia per la comprensione dimostratami dai cittadini svizzeri, certo il loro modo e il loro sistema di vita è assai diverso dal nostro. Un grande pregio del popolo svizzero è per me la sua pazienza e tolleranza, per cui riesce a convivere con tutte le razze del mondo. Secondo il mio punto di vista, credo che questo significhi una certa maturità di cultura e di Democrazia del popolo svizzero. Fino ad oggi mi sono...