Categorie

Elenco articoli con tag:

Grappa Bertagnolli

(2 risultati)

Anna Johnstone, Aisté Bileviciute, T. Dylan Moore, Andrea de la Concha / Powered by, incontriamo gli illustratori (I)

A conclusione delle otto settimane di Powered by Bertagnolli abbiamo fatto quattro chiacchiere con i giovani illustratori coinvolti nel progetto: gli abbiamo chiesto come hanno iniziato e in che modo hanno voluto interpretare la parola che gli era stata assegnata. È stata anche l’occasione per passare in rassegna un mondo, quello dell’illustrazione, che sta vivendo un’età dell’oro, e che ha dimostrato di essere (come vedrete) incredibilmente vario, fra stili, tecniche e visioni del mondo di volta in volta differenti.    La prima tappa di questo ideale viaggio ci porta molto lontano, a Wellington, in Nuova Zelanda, dove incontriamo Anna Johnstone. Anna ci spiega che la sua passione per l’illustrazione è nata quando era ancora molto giovane e che da sempre è stata affascinata dai murales. Questa passione, in effetti, l’ha aiutata non poco nella costruzione di un’immagine verticale, de facto più simile a un murale che alla classica illustrazione. Anna ha deciso di interpretare la parola CURA attraverso un mondo di animali e piante. Per fare ciò ha costruito una giungla che si sviluppa verticalmente, dove piccoli animali trovano casa nelle corna di un cervo. “Il punto...

La nuova iniziativa di doppiozero / Cos’è “powered by”?

Come dovrebbe essere la pubblicità su internet? Assente, risponderanno in molti. Non a caso. La pubblicità on line è, infatti, quasi sempre invasiva e molesta: i formati hanno i nomi più diversi, pre-roll, pop-up, ma spesso il risultato è una formidabile capacità di intromettersi tra il pubblico e ciò che realmente gli interessa.   Proprio per questo si è diffuso sempre di più il fenomeno adblock, del quale la maggioranza dei media si guarda bene dal parlare. Si tratta di semplici estensioni dei browser che consentono di escludere dalla propria navigazione proprio quella grande quantità d'inserzioni noiose, un po' come fuori da un condominio a volte leggiamo "Niente pubblicità per favore".   Il mondo dei marchi ha risposto con qualche balbettio, da un lato minacciando i navigatori di sottrargli i contenuti cui sono interessati, dall'altro aumentando la dose di programmatic, ossia di quelle inserzioni che, capitalizzando le nostre esperienze di navigazione, ci propongono i prodotti ai quali sembreremmo più interessati (il che secondo molti pone interrogativi sulla privacy a nostro parere legittimi).    Ci sarebbe in realtà una terza e poco praticata risposta:...