Categorie

Elenco articoli con tag:

Jake Gyllenhaal

(2 risultati)

Tom Ford, “Animali Notturni” / La solitudine e la vendetta

Fin dalla sequenza d'apertura, Susan Morrow esibisce la sua triste e rassegnata solitudine. È una donna di successo, bella e colta, lavora come curatrice museale di arte contemporanea, e all’ennesima inaugurazione la trovi lì in disparte, a fissare il vuoto, o forse a specchiarsi. La sua vita assomiglia all’arredamento dell’ufficio e dell’abitazione, visivamente imponente, stilisticamente perfetto, delineato da una bellezza inarrivabile, fredda, glaciale. Il suo matrimonio sta lentamente naufragando, la distanza tra lei e il marito aumenta di giorno in giorno, ma lei sembra accettarlo passivamente. Lo scarto tra i sogni di gioventù e la realtà attuale non le presenta il conto salato che più o meno tutte le persone di mezza età affrontano. A svegliarla da questo torpore emotivo arriva un fantasma dal suo passato remoto, che si concretizza in un manoscritto che il suo primo marito Edward Sheffield le fa recapitare a casa. Edward è uno scrittore e sta per pubblicare la sua nuova opera, dal titolo “Animali Notturni”. Edward e Susan non si sono più sentiti dai tempi del divorzio, la donna incuriosita inizia a leggere il romanzo, che le riserva molte, e non piacevoli, sorprese....

#140 cine: da giovedì 22 novembre al cinema

#140cine: un tweet per segnalare e commentare ogni settimana i film che escono in sala. Aspettiamo sui social network i vostri voti e i vostri commenti.   Da giovedì 22 novembre in sala. Il sospetto di Thomas Vintenberg (Danimarca 2012) #140cine Il vecchio film da cineforum, pieno di dilemmi morali, di temi scottanti, di cose che in un film ben fatto non ci dovrebbero stare. E la chiamano estate di Paolo Franchi (Itali 2012) #140cine E lo chiamano autore, Franchi, e lui ci crede, cita pure Marinetti, anche se lui solo sa perché e non viene voglia di chiederglielo. Dracula 3D di Dario Argento (Italia 2012) #140cine Eccone un altro che chiamano autore, uno che è stato un gigante, ok, ma che da tempo immemore è la macchietta di se stesso. O no? End of Watch - Tolleranza zero di David Ayer (End of Watch, Usa 2012) #140cine LAPD, cinema verità, poliziotti pre nulla bastardi, anzi buoni. Hollywood guarda all’underground nella forma, non nel contenuto. Il peggior Natale della mia vita di Alessandro Genovesi (Italia 2012) #140cine E dopo la peggior...