AUTORI
Dario De Marco
23.12.2011

Sfaticato sketches

Il lavoro nobilita l’uomo (detto italiano).   Non sei mai stato tanto impegnato come da quando sei sfaticato. E no, non è la vecchia battuta “anche cercare lavoro è un lavoro, peccato che nessuno ti paghi per farlo”. È proprio che tieni che fare: finisci una cosa rimasta in sospeso dal vecchio lavoro, fai una cosuccia per un sito che per il momento non ti promette niente ma domani chissà, fai un piacere a un amico, dai una mano in casa, tempo ne hai, no? No.   Sfaticato - agg. e s. m. [f. -a] (region.) che, chi non ha voglia di lavorare, di far nulla. Etim.: senza fatica, cioè senza lavoro, da cui poi nell’uso corrente il passaggio dalla condizione oggettiva a quella soggettiva.   Sicché quando...