raccontarci le parole più espressive dei nostri dialetti

 

AUTORI
Grazia Govone
17.08.2011

L'ombra del venditore di girandole

Camminavo quando sono stata attirata da una macchia d'ombra che mi veniva  incontro, era una sagoma tondeggiante che prendeva il posto dei raggi del sole bloccati da un bouquet di girandole colorate. Avevo la macchina fotografica pronta e, avvicinandomi, ho scattato senza vedere con esattezza quanto stavo trasformando in immagine. Il ragazzo con la sua mercanzia veniva da posti lontani, come me camminava, diversamente da me cercava in quel momento di trasformare il suo cammino e le sue vezzose girandole in pane. Io passeggiavo soltanto.  Nessun cenno, ma è rimasta fissata nella memoria della macchinetta digitale una forma che quasi unisce due piedi. Mi rivedo bambina, a passeggio nei boschi in compagnia di zii e cugini più grandicelli....