AUTORI
Patrizia Moretti

Patrizia Moretti Aldrovandi, madre di Federico Aldrovandi, il ragazzo di diciotto anni ucciso da un gruppo di agenti della polizia nella notte del 25 settembre 2005. La polizia si è sempre difesa dichiarando che il ragazzo aveva fatto uso di stupefacenti e di come loro stessi siano stati aggrediti. Per la polizia si è trattato di un episodio di difesa personale che purtroppo è andato a finire nel modo peggiore. La mamma del ragazzo però non ha mai accettato questa versione ufficiale, aggrappandosi anche all'evidente ritardo con cui la famiglia è stata avvertita della tragedia. In più è stato dichiarato alla famiglia che il ragazzo fosse morto a causa di un malore. Tesi assolutamente inaccettabile dalla madre considerate le ecchimosi, le ferite e i lividi assolutamente evidenti sul corpo di Federico. Da allora Patrizia Moretti ha aperto un blog e ha portato avanti la sua lotta contro la giustizia, in particolare verso i quattro agenti che hanno causato la morte di suo figlio.

01.05.2014

Io e mio figlio Federico Aldrovandi

Nonostante l’aria condizionata, fa ancora molto caldo qui dentro, nell’aula del tribunale. E non riesco a pensare a niente. Sono passati due anni dalla prima udienza del processo, è il 6 luglio 2009. Il giudice Caruso è in camera di consiglio da cinque ore. Sono quasi le sette di sera, dovrebbe uscire da un momento all’altro. In tutti questi anni non sono stata in grado di leggere dietro quella sua espressione immobile, che ha sempre mantenuto in aula. Non sono riuscita a cogliere un’emozione, una smorfia, un trasalimento anche piccolissimo che mi permettesse di intuire i suoi pensieri. Nulla.   Sta uscendo con un foglio tra le mani. La sentenza. Colpevoli. 
Enzo Pontani, Luca Pollastri, Paolo Forlani e Monica Segatto sono condannati a una pena...