AUTORI
Fabio Levi
21.10.2013

Contro il negazionismo: una legge sbagliata

In un paese retto da un ordinamento democratico l’ipotesi di una legge che, pur con le migliori intenzioni, volesse limitare il diritto di opinione, dovrebbe suscitare una reazione istintiva di allarme e preoccupazione. Viceversa nell’Italia di oggi, di fronte alla legge in discussione al Parlamento volta a sanzionare il negazionismo, la sensibilità ai principi di fondo del liberalismo non sembra essere stata così diffusa. Proviamo allora a considerare la questione da un altro punto di vista e a chiederci che cosa concretamente potrebbe accadere se quella legge venisse effettivamente approvata.   Il primo risultato sarebbe di offrire agli avversari cui si vorrebbe togliere spazio l’opportunità di prensentarsi come vittime e di ergersi a...