Categorie

Elenco articoli con tag:

Diaspora

(5 risultati)

Gerusalemme / La fortezza della pace

A Gerusalemme, in primavera, c’è un sole irradiante e tiepido, che fa splendere gli antichi muri di pietra rosa e li rende luminosi quasi quanto sé stesso. Quella pietra rosa non sono andati a cercarsela lontano, ed è quella sulla quale è stata costruita l’intera Città: a Roma c’erano il tufo e il travertino, e di quelli si sono dovuti a accontentare. S’intende che, da qui in poi, quando parlo di città, mi riferisco alla Città Vecchia con tutti i suoi quartieri, compreso quello ebraico, e i suoi sacri luoghi di ritrovo, ma anche a Gerusalemme Ovest e Gerusalemme Est.    In un vicolo della Città incantata passavamo, Elena e io, rimirando l’ombra oscura di una casa che tagliava in diagonale un alto muro senza finestre. Rosa. Dall’altra parte del muro tagliato di netto dall’ombra arrivava la voce profonda, dolce e paziente di un vecchio di Bukara che insegnava quieto a un bambino credo la canzone-preghiera dell’arrivo del Sabato. Che non è soltanto un giorno della settimana, il Giorno del riposo, ma anche il giorno bellissimo, Kushi, del ristoro dell’intero Universo, Dio compreso.  Sarà stato giusto o sbagliato quel che intendemmo? Alla voce del vecchio, più che...

Retaggi coloniali, migrazioni transnazionali, legami familiari e politiche diasporiche / Asmarina: eredità postcoloniali

English Version   Realizzato nel 2015 da Alan Maglio e Medhin Paolos, Asmarina è uno splendido documentario che si propone di tracciare “voci e volti di un’eredità postcoloniale”. Accompagnato da una colonna sonora d’eccezione, il film racconta la storia della comunità habesha di Milano, insediatasi nel quartiere di Porta Venezia sin dalla metà del Novecento. Intrecciando esperienze ed identità di coloro che vivono in Italia da generazioni e dei rifugiati giunti di recente nel Paese, Asmarina ricostruisce la complessa rete di retaggi coloniali, migrazioni transnazionali, legami familiari e politiche diasporiche. E attraverso queste storie, che possono essere comprese solo a partire da un’ampia prospettiva trans-storica, ci invita a riconsiderare seriamente cosa intendiamo quando parliamo di “Italia” e di “italiani”.   Still from Asmarina (2015).    Fotografia della diaspora   Asmarina inizia con un montaggio di fotografie: una lente di ingrandimento che scorre lentamente sulle diapositive sparse su un tavolino; una vecchia foto in bianco e nero; un album di famiglia consumato; le pagine del reportage fotografico Stranieri a Milano, realizzato nel...

Colonial heritage, transnational migrations, family ties and diaspora politics / Asmarina: post colonial heritages

Italian Version   Asmarina, a 2015 documentary by Alan Maglio and Medhin Paolos, follows what they call “voices and images of a postcolonial heritage.” This beautiful documentary (with an absolutely riveting soundtrack) tells the story of Milan’s habesha community, integral to the Porta Venezia neighborhood since the mid-twentieth century. Weaving together the experiences and identities of those who have lived in Italy for generations with those of newly arrived refugees, Asmarina traces the complex networks of colonial legacies, transnational migrations, family ties, and diasporic politics. And through these stories, which can only be understood from a spatially extended and transhistorical perspective, it also forces a serious reconsideration of what we mean when we talk about “Italy” and “Italians.”   Still from Asmarina (2015).    Diasporic photography   Asmarina begins with a montage of photographs: a hand gently moving a magnifying glass over photo slides on a light table; an aging, black-and-white photo; a well-worn family album; crisp pages from the 1983 work of photojournalism Stranieri a Milano. Pictures are laid out on a table, ejected from a...

Why Africa?

lettera27 è una fondazione non profit nata nel 2006. Come  il nome fa intuire, sostiene l'alfabetizzazione e il diritto all'istruzione. Il suo territorio privilegiato è il continente africano. La ventisettesima lettera è quella che manca, che non c'è, che deve essere ancora scritta. Siamo felici di partecipare a questo progetto che unisce la cultura analogica e quella digitale. È nel nosto DNA. Con questo intervento ha inizio la stretta collaborazione tra doppiozero e lettera27.   Marco Belpoliti, Stefano Chiodi     Perché l’Africa? Da parecchi anni lettera27 si dedica all’esplorazione di temi legati al continente africano e con questa nuova rubrica vogliamo aprire un dialogo con i protagonisti culturali che si occupano dell’Africa. Qui potranno esprimere opinioni, raccontare storie, stimolare il dibattito critico e suggerire idee per ribaltare i tanti stereotipi che circondano questo immenso continente.   Ci piacerebbe aprire con questa rubrica nuove prospettive: geografiche, culturali, sociologiche. Creare stimoli per imparare, per essere ispirati, ripensare e condividere...

Why Africa?

lettera27 is a non profit foundation born in 2006.  As the name suggests it supports literacy and the right to education.  Its priviledged territory is the African continent. The twenty seventh letter is the missing one, the one that doesn't exist and is stil to be written. We are happy to participate in this project that brings together the analogic and digital culture. It's in the Dna of doppiozero.  With this piece we begin the strict collaboration between our Association and lettera27. Marco Belpoliti, Stefano Chiodi doppiozero Editors-in-chief   Why Africa?  For many years lettera27 has been dedicated to exploring various issues and debates around the African continent and with this new editorial column we would like to open a dialogue with cultural protagonists who deal with Africa. This will be the place to express opinions, tell their stories, stimulate the critical debate and suggest ideas to subvert multiple stereotypes surrounding this immense continent.   With this new column we would like to open new perspectives: geographical, cultural, sociological. We would like the column to be a stimulus to learn, re-think, be inspired...