Categorie

Elenco articoli con tag:

Brancusi

(2 risultati)

Jeff Koons è un aspirapolvere

È una semplice misura di sicurezza per smistare la fila dei visitatori all’ingresso delle esposizioni, o meglio delle due più grandi retrospettive dell’anno al Centre Pompidou: Marcel Duchamp e Jeff Koons. Identiche e speculari le segnalazioni: una freccia a sinistra per Duchamp, una freccia a destra per Koons. In questo bivio sembra decidersi qualcosa di più che la visita di una mostra – è in gioco il destino stesso dell’arte contemporanea. Allora, Duchamp o Koons? Scelgo Koons.   Ai sensi di colpa – su cui è costruita parte dell’opera di Koons (come Made in Heaven) – si aggiunge presto la paranoia di essere riconosciuto mentre mi pettino davanti a Moon(light) (1995-2000), uno specchio lucidato in acciaio inossidabile che non ha niente da invidiare alle sculture di Anish Kapoor. In una postura coquette lontana dallo spirito critico, penso che non è in queste sale – mai così aperte, quasi senza ripartizioni interne rispetto al percorso serpentino di Duchamp – che vorrei incontrare i miei ex-insegnanti, i miei colleghi, i miei studenti.   Duchamp oppure Koons: se...

Ciclomerende

Succede a volte, sarà capitato a tutti i ciclisti della domenica e talvolta anche a quelli del mercoledì, di sentire le gambe che pian piano perdono tonicità, elasticità, vigore, prestanza...non vanno più! Decise, risolute e irremovibili, si ha una bella voglia a parlarci, a pregarle, a smoccolare contro il bicipite femorale o il tibiale anteriore; loro stanno lì, ferme e beate, lasciando il ciclista solo con il proprio basimento. A questo punto tutto si gioca nella testa del ciclista, romanticamente potremo dire nel cuore: chi si avvilisce e si getta stremato a terra, pronto a diventare scoperta archeologica per ere cibernetiche a venire, destando gran stupore con quell’aggeggio che, ohibò, si muove a pedali e con trazione a sudore!; chi telefona al primo amico munito di macchina capiente e aspetta pensando intanto agli incontri di lavoro prossimi futuri; chi mestamente si prepara ad una bella camminata mettendosi cuore in pace e polpacci in guerra!; chi non si capacita e sbraitarumoreggiacantailsuoodioasquarciagola dando calci all’aria e turbando la calma della campagna circostante; chi, infine, riconosce...