Categorie

Elenco articoli con tag:

Marco Simonelli

(2 risultati)

L'importanza di essere piccoli

Per il terzo anno consecutivo l'associazione culturale di Porretta Terme Sassiscritti organizza un festival molto particolare: L'importanza di essere piccoli. Dal 4 al 9 agosto sei piccoli comuni dell'Appenino Tosco-Emiliano ospiteranno incontri letterari e concerti. Noi di doppiozero abbiamo avuto l'occasione di conoscere Sassiscritti lo scorso anno, quando furono selezionati per la fase di votazione online del bando cheFare. Quello che ci colpì fu il loro radicamento sul territorio e la loro capacità di produrre eventi culturali di alto profilo “dal basso”, attraverso un'offerta tutt'altro che commerciale in grado di valorizzare, attraverso la qualità dei singoli interventi, luoghi poco noti e comunità locali. Se è vero che l'abbandono dei borghi rurali è un fenomeno diffuso e apparentemente inarrestabile, è proprio attraverso esperienze come queste che è possibile andare a riscoprire realtà che si trovano al confine geografico e culturale. Operare una resilienza capace di vincere le dinamiche socio-demografiche centripete di questi luoghi attraverso azioni e pratiche inusuali...

La nuova letteratura a Firenze

Raccolgo qui alcune considerazioni che sono emerse nel corso di tante chiacchierate, quasi sempre a cena, di fronte a un bicchiere di rosso o un amaro con ghiaccio, tra me e alcuni scrittori, curatori, critici, poeti, agitatori culturali che forse, con un azzardo del sentimento, posso definire amici (mangiare alla stessa tavola, del resto, è di per sé il rituale iniziatico delle amicizie). Dunque non so quanto di quello che scrivo sia farina del mio sacco, quanto invece io abbia ascoltato e stia ora solo riportando; so di per certo che il titolo di questo articolo l’ha pensato un poeta come Marco Simonelli e lo ha arricchito un critico come Raoul Bruni. Siamo a Firenze, dove viviamo, dove loro sono nati e si sono formati – io no, a Firenze ci sono arrivato e ci sono rimasto per scelta consapevole.     Accadono cose, a Firenze, e già da qualche tempo. Lo scriveva per primo Vanni Santoni già sei mesi or sono, lo ribadiva Gianluca Liguori su Scrittori Precari un mese fa. Non starò qui a fare la cronistoria delle iniziative portate a termine o dei libri pubblicati – per quello bastano le cronache dei giornali. E...