Categorie

Elenco articoli con tag:

Europei di calcio 2012

(22 risultati)

GUIDA A EURO 2012 | Italia - Spagna

FINALE (FINALE, CAZZO, FINALE) 1 luglio 2012     Italia – Spagna ****     Diciamo subito che non ci pronunciamo. A volte il pudore vale più della scienza (initium sapientiae timor eccetera eccetera). E poi di scienza, ci sembra sufficientemente provato che non ne abbiamo troppa. Quindi potremmo parlare d’altro, di come cuocevano i mattoni gli Assiri, del perché il Paraguay dichiarò guerra contemporaneamente al Brasile e all’Argentina, degli Yazidi e di come il diavolo (ma non è il diavolo, direbbero gli yazidi) pianse talmente tanto che spense le fiamme dell’inferno, oppure preoccuparci di Sandrino Mazzola e del perché alla RAI non lo lascino in pace a giocare a tresette a chi fa meno, in canottiera, nel suo ospizio di Paderno Dugnano. Invece, anziché menare il torrone a vanvera, valutiamo almeno gli argomenti a favore e contro, così, senza trarre giudizi.     Contro:   - tanto per cominciare non si sa mai; - sono più forti; - la Spagna non si dimenticherà di marcare Pirlo; - non sono moralmente fragili come i tedeschi (questi...

EURO 2012 | Italia – Germania

SEMIFINALI 28 giugno 2012     Italia – Germania ****   N. B. 1: Bravo Portogallo. Quello che doveva fare l’ha fatto. Non ha funzionato, ma non c’è nulla da rimproverare. N. B. 2: Se per caso l’Italia passa – cosa che non crediamo, vedi sotto – gli dei del calcio provvederanno a ricordare alla Spagna il comodo e ragionevole 2–2 che si sono rifiutati di mettere in scena con la Croazia.   Veniamo alla partita. Si tratta di un problema metafisico che si potrebbe riassumere così: superstizione contro statistica. La statistica dice Germania, la superstizione invece – pensa te – dice Italia. Infatti nella fasi finali di Mondiali ed Europei, la Germania non ha mai – mai! – battuto l’Italia. I precedenti fondamentali sono fin troppo noti per ricordarli (4–3 nella semifinale di Messico ‘70, 3–1 nella finale di Spagna ‘82 (guardate come batte la punizione Tardelli con Oriali ancora in ginocchio sul primo goal di Rossi! Quanta scienza!) e infine 2 – 0 nella semifinale di Germania 2006) e tutti dicono Italia. Difficile che duri cos...

EURO 2012 | Spagna – Portogallo

SEMIFINALI 27giugno 2012     Spagna – Portogallo ****   Dai che è la volta buona che gli spagnoli se vanno a casa! Ai mondiali di due anni fa la Spagna sconfisse il Portogallo negli ottavi (1–0 con un goal al termine di un’azione stupenda Iniesta – Xavi – Villa). La partita però non fu facilissima per gli spagnoli: il Portogallo ebbe alcune occasioni sullo 0–0 ma poi non fu in grado di reagire al goal degli avversari. Stavolta crediamo che le cose andranno diversamente. Il Portogallo sembra più tonico della Spagna, e Paulo Bento ha messo assieme una squadra più umile di quella di due anni fa. Bento non cambierà gli undici che ha schierato regolarmente fin qui. Il Portogallo giocherà con grande cattiveria, anche picchiando gli spagnoli (che è il modo storicamente più efficace per batterli). Se Cristiano Ronaldo saprà sfruttare le pochissime occasioni che gli capiteranno e soprattutto se ne saprà produrre per i centrocampisti (se segna il Portogallo, è probabile che sia proprio coi centrocampisti, oppure su palla inattiva) e se i...

EURO 2012 | Italia – Inghilterra

QUARTI DI FINALE 24 giugno 2012   Italia – Inghilterra ****   Italia – Inghilterra, a essere attenti, non è un classico. Nelle fasi finali di Europei e Mondiali italiani e inglesi si sono incontrati solo agli Europei dell’80 e nella finalina di Italia 90. Infatti l’Inghilterra, la cui tradizione tendiamo a sopravvalutare per il solo fatto di aver inventato il gioco, ha sempre e solo giocato le partite importanti della sua storia contro Argentina e Germania, e, a parte la finale con il finto goal di Hurst, è anche riuscita a perderle tutte. L’Inghilterra alla fine non fa quella gran paura: certo hanno inventato il gioco, ma, quanto a capirlo, non ci sono mai neanche andati vicini. Se il calcio ha un senso, e il calcio ha un senso – e mentre lo diciamo stringiamo il culo – dovrebbe vincere l’Italia. L’Italia, infatti, è più forte (questo concetto, formulato a rigore, dovrebbe in realtà essere espresso così: “l’Inghilterra è persino più scarsa”). Visti nel girone eliminatorio, gli inglesi non sembrano granché da un punto di...

EURO 2012 | Spagna - Francia

QUARTI DI FINALE 23 giugno 2012     Spagna – Francia ***   Bella partita. Da vedere. Riedizione della finale di Euro ‘84 che vide gli allora padroni di casa vincere sugli spagnoli con un secco 2-0 (Platini, Bellone) di fronte ad un imbarazzante Arconada, che pur giocando bene per tutto il torneo, è ricordato principalmente per l'allucinante errore commesso in finale, quando si fece scivolare la palla sotto la pancia, dopo aver parato una – peraltro non irresistibile – punizione di Platini. Quel gol è conosciuto in Spagna come il gol di Arconada. Nella premiazione della finale di Euro 2008, il terzo portiere della selezione spagnola, Andrés Palop, vestì la maglia di Arconada in omaggio all’ex portiere e capitano della nazionale. Intervistato, Palop disse: “si merita un omaggio importante, ho avuto l’opportunità di ricevere la sua maglia, l'ho portata e mi ero ripromesso che se avessimo alzato la coppa l'avrei indossata, perché storicamente è ricordato per una sua papera...”. La Francia è squadra dal doppio volto,...

EURO 2012 | Grecia - Germania

QUARTI DI FINALE 22 giugno 2012     Grecia - Germania **   Probabilmente avrete letto di questa partita in termini politico/economici: diseredati greci contro aguzzini tedeschi eccetera. Scrivere male è facile e si fa sempre in tempo. Non qui. Per noi il calcio è più scienza che letteratura e alla fine il fatto è che la Germania è troppo più forte. Inoltre starà tremendamente attenta (sarà un primo tempo bruttissimo). Alla fine è solo una partita di calcio, e di certo se anche la Grecia vincesse (?), la Merkel non aumenterebbe le pensioni ai vecchi (fannulloni) greci. E questo vale anche nel passato: Maradona ha solo sconfitto Shilton, non la Thatcher (purtroppo). Pronostico: Germania. Primo tempo/ finale: Pareggio/ Germania è dato a 4. 1 – 0 secco per la Grecia (unico risultato che possiamo lontanamente immaginare possibile nel caso dovessero passare i greci) è dato a un invitante 21, ma non succede.     Il diario del Colonnello Lobanovsky è fatto da Matteo Ardente, Lorenzo Laura, Giacomo Summa, Pier Paolo Tamburelli e Pietro Vallone...

EURO 2012 | Rep. Ceca - Portogallo

QUARTI DI FINALE 21 giugno 2012     Rep. Ceca - Portogallo **   Partita interessante ma non imprescindibile, potete anche non vederla, ma con questo caldo starsene a casa con il ventilatore sparato addosso e bersi una bella birra non fa mai male. La Repubblica Ceca ha mostrato di essere veloce e concreta, senza individualità di spicco ma con una mentalità da squadra cinica. Ha iniziato male ma poi ha dimostrato di essere superiore – e non era difficile – alle altre squadre del girone, un po’ come Adriana alla fine di Rocky, quando scopre di non essere un cesso. Il Portogallo ha un’ottima squadra fatta di tanti buoni giocatori e di un fuoriclasse, Ronaldo, tra i più antipatici che esistano sul pianeta, ma comunque un fuoriclasse. Fin qui, è l’unica squadra che, pur schierando sempre gli stessi undici, ha dovuto affrontare partite tatticamente diversissime e ne è sempre uscita a testa alta (anche con la Germania, con cui avrebbe meritato il pareggio). La compattezza e la duttilità sono fondamentali in un torneo breve e il Portogallo, che ha buoni cambi e ha trovato anche...

EURO 2012 - Considerazioni al termine della fase a gironi

Vediamo un po’ di valutare cosa è successo fin qua e di capire cosa potrà succedere. Quanto alle nostre tanto disprezzate previsioni, pur scommettendo ciecamente sull’impresentabile Irlanda e ideologicamente contro la detestabile Spagna, abbiamo pur sempre indovinato la metà dei risultati, tra cui tutte – tutte! – le partite dell’Italia (tra l’altro prevedendo anche il risultato esatto, a parte la partita con la Croazia). Tra i suggerimenti inascoltati che vi avrebbero resi ricchi, anche i ghiotti over di Portogallo – Danimarca e Inghilterra – Svezia. Comunque, detto questo, resta che non abbiamo capito tre cose: che l’Olanda non era una squadra di calcio, che la Grecia è davvero imprevedibile, e che Ibrahimovic è persino più sfigato di quanto non credessimo.     Nel dettaglio:   Girone A:girone dei matti, forse lo si poteva capire dalla prima giornata: ancora una volta la Grecia, guastafeste come nel 2004 in Portogallo. Ancora un grande Karagounis (forse se vince anche questo Europeo gli danno il pallone d’oro che gli spettava di diritto otto anni...

EURO 2012 - Dodicesima giornata

DODICESIMA GIORNATA 19 giugno gruppo D   N. B. Le partite dell’ultima giornata sono in contemporanea, quindi ne potete guardare solo una, oppure guardarne dei pezzi oppure comprarvi due televisori (moderatamente sconsigliato).     Francia – Svezia **   Da vedere, dato che quasi certamente la Francia è la prossima avversaria dell’Italia. La partita non promette nulla. La Svezia, matematicamente eliminata, sarà già in vacanza. Il suo allenatore, che nelle due partite precedenti, ha sparso i giocatori nel campo con lo stesso criterio con cui un ubriaco potrebbe parcheggiare undici macchine nel parcheggio deserto di San Siro, difficilmente riuscirà a motivare i suoi proprio ora che tutto è perduto. La Francia, che ha nettamente battuto l’Ucraina nella partita con il più bel temporale della storia degli Europei (un temporale apocalittico perfettamente centrato sul catino dello stadio, come quello dell’acquerello di Dürer), giocherà con cautela, senza stancarsi, ma cercando comunque di vincere per evitare la Spagna e giocarsi un comodo quarto con l’...

EURO 2012 – Undicesima giornata

UNDICESIMA GIORNATA 18 giugno gruppo C     N. B. Le partite dell’ultima giornata sono in contemporanea, quindi ne potete guardare solo una, oppure guardarne dei pezzi oppure comprarvi due televisori (moderatamente sconsigliato).     Spagna – Croazia **   Si presume che tutti guardino Italia – Irlanda. Ora riguardo a Spagna – Croazia, la questione sembra essere se Spagna e Croazia vogliano in qualche modo pervenire al 2–2 che le qualifica matematicamente entrambe. Ora, se vediamo la cosa all’interno della logica puramente utilitarista che il capitalismo ci ha insegnato ad accettare per buona, non si capisce perché Spagna e Croazia debbano spararsi alzo zero nei coglioni e rischiare di non andare avanti nel torneo o di ritrovarsi più avanti a dover nuovamente giocare contro l’odiosa Italia. La mano invisibile ha già scritto 2–2. Che poi non ci sembra certo la cosa peggiore che la mano invisibile ha fatto negli ultimi duecentocinquanta anni e non si capisce perché mai ci si debba scandalizzare particolarmente (che la moralizzazione del mondo debba cominciare...

EURO 2012 – decima giornata

DECIMA GIORNATA 17 giugno, gruppo B     N. B. Le partite dell’ultima giornata sono in contemporanea, quindi ne potete guardare solo una, oppure guardarne dei pezzi oppure comprarvi due televisori (moderatamente sconsigliato).     Germania – Danimarca   **   Viene in mente il 26 Giugno 1992, a Goteborg, quando, contro ogni pronostico, la cenerentola Danimarca batte i  campioni del mondo con un secco 2 - 0 (Jensen, Vilford ) e vince l’Europeo. Cosa dire di questa partita? Tecnicamente, visto cosa ha fatto fin qui, la Germania non avrebbe problemi a vincere e chiudere con tre vittorie su tre ma... vuoi mettere la bellezza di eliminare in un colpo solo Olanda e Portogallo, qualora i lusitani guidati dall’impomatato CR7 non dovessero vincere (come è peraltro probabile)? E soprattutto il pareggio elimina matematicamente l’Olanda, alla cui partecipazione alla seconda fase del torneo i tedeschi non tengono molto. La Germania, che forse all’ultimo mondiale ha giocato troppo bene troppo presto, stavolta farà riposare un po’ di titolari e non si dannerà l’anima per...

EURO 2012 – Nona giornata

NONA GIORNATA 16 giugno gruppo A     N. B. Le partite dell’ultima giornata sono in contemporanea, quindi ne potete guardare solo una, oppure guardarne dei pezzi oppure comprarvi due televisori (moderatamente sconsigliato).     Grecia - Russia * Ammettiamo che la Russia batta la Grecia (la Grecia potrebbe in via del tutto teorica ancora qualificarsi, se batte la Russia, ma è una situazione pressoché disperata, che costringerà i greci ad attaccare, cosa che non fanno dai tempi di Alessandro Magno e quindi a scoprirsi e alla fine a perdere), quindi: guardate l’altra partita! Russia vincente è data a 1,70, ma è veramente una scommessa da sfigati. Il 3–1 dei russi a 15 sembra interessante.     Rep. Ceca - Polonia ** Questa sarà una bella partita. La Polonia può solo vincere mentre alla Repubblica Ceca potrebbe bastare un pareggio, sempre ammettendo che la Russia batta o pareggi con la Grecia.  La Polonia non gioca un calcio offensivo, ma ci dovrà provare spingendosi in attacco e questo renderà vulnerabile la sua difesa. I cechi...

EURO 2012 – Ottava giornata

OTTAVA GIORNATA 15 giugno gruppo D     Ucraina – Francia * Lasciate perdere. Siete ancora di cattivo umore e rivedete Chiellini che guarda Mandzukic da lontano. Ucraina – Francia si può evitare. La Francia dovrebbe vincere, è decisamente più forte e alla resurrezione di Shevchenko, nonostante i due goal con la Svezia, non si può credere troppo (onestamente se ci avessero detto che Shevchenko avrebbe fatto due goal all’Europeo ci avremmo creduto tanto quanto avremmo creduto a chi ci dicesse che gli assist glieli avrebbe fatti Lenin direttamente uscito dal suo sarcofago di vetro, ma tant’è, quello due goal li ha fatti davvero). Francia vincitrice a 2. (Vi stiamo deludendo, lo sappiamo. Ma non ce ne frega proprio niente di Ucraina – Francia)     Svezia - Inghilterra ** Questa è un po’ meglio. Storicamente queste squadre pareggiano sempre, a parte una vittoria svedese a Euro ’92. L’Inghilterra è sembrata piuttosto lenta e in generale mediocre contro una Francia piuttosto sfortunata e riesce difficile capire come potrà fare una partita...

EURO 2012 – Settima giornata

SETTIMA GIORNATA 13 giugno gruppo C     Italia - Croazia ****   Tocchiamo ferro... le seconde partite dei gironi non hanno mai portato particolarmente bene alla nostra Nazionale (sconfitta 2-1 con la Repubblica Ceca a Euro ‘96, sconfitta 2-1  ai Mondiali 2002 proprio con la Croazia, squallido 1-1 con gli USA persino ai Mondiali del 2006), inoltre nell’ultima sfida in amichevole (16 agosto 2006, all'inizio dell'era Donadoni) ci hanno rifilato un bel 2-0 con reti di Modric ed Eduardo Da Silva, che ritroveremo di fronte anche in questa circostanza. La Croazia è una squadra piuttosto normale: difesa tosta e attacco discreto, un giocatore (Modric) molto forte, ma solo quello. In sé, niente di eccezionale e di certo non ci si deve fare impressionare dall’esordio vittorioso contro la limitatissima Irlanda. L’Italia, che ha ben giocato con la Spagna, dovrà fare la partita. I croati ci aspetteranno, anche se in fin dei conti un punto non li garantisce più di tanto. Speriamo che Prandelli si renda conto che questa squadra non può fare a meno di un attaccante fisicamente...

EURO 2012 – Sesta Giornata

SESTA GIORNATA 13 giugno, gruppo B     Danimarca - Portogallo **   Sarà una partita interessante. Il Portogallo deve assolutamente vincere, con un pareggio sarebbe praticamente condannato. Ai danesi invece potrebbe bastare un pareggio per poi attendere il risultato dell’altra partita del girone. Sono due squadre molto simili, corte e veloci. Il Portogallo ha ben giocato contro i tedeschi e avrebbe meritato il pareggio. La partita che deve fare oggi non aiuta i portoghesi, che non sono tagliati per gli assalti. Ma non ci sono alternative. Se vogliono arrivare a giocarsi tutto con l’Olanda, i portoghesi devono vincere. Ne potrebbe uscire una partita imprevedibile, magari con tanti goal. Per noi alla fine vince il Portogallo; la Danimarca è ancora in debito con la fortuna dall’incredibile Europeo vinto venti anni fa (ne avrà ancora per almeno cinquanta anni) e pertanto merita di perdere: Portogallo vincente con tanti goal. L’over 3,5 è dato a 3,40.     Olanda - Germania ****   Comprate le birrette e un kebap, sedetevi e gustatevi questo grande classico del calcio...

EURO 2012 - Quinta giornata

QUINTA GIORNATA 12 giugno gruppo A     Grecia – Repubblica Ceca *   Partita indecifrabile, e assai probabilmente brutta. Sconsigliabile anche per l’orario. La prima giornata ha visto una buona Grecia, addirittura sprecona, e visti i tempi che corrono è cosa rara. La Repubblica Ceca malamente strapazzata dai russi proverà a reagire d’orgoglio, almeno nel primo quarto d’ora, giocandosi le sue ultime – e magre – possibilità di andare avanti nel torneo. I greci cercheranno ancora una volta di fare un goal in contropiede o perlomeno di non perdere e andare a giocarsi tutto contro i russi nell’ultima giornata. A centrocampo rischia di essere un testa a testa sordo come la Batailles de Reines (una competizione per vacche della Val d’Aosta), dove nessuno capisce quale sia lo scopo del gioco.   Pronostico: dovrebbe finire pari.     Russia – Polonia **   La Polonia è storicamente una delle vittime preferite della Russia e i polacchi vivono sempre in maniera angosciante questo rapporto. Ancora una volta l’armata russa (tanto cara al...

EURO 2012 - Quarta giornata

QUARTA GIORNATA 11 giugno gruppo D     Francia - Inghilterra ***   Non ci ricordavamo precedenti di rilievo, ma sembrava assurdo visto che è Francia–Inghilterra. Quindi abbiamo controllato (cinque solidi minuti di Wikipedia): non ci sono precedenti. Il meglio che si trova è un 3–1 per gli inglesi ai mondiali dell’82 con splendido goal di rapina di Robson al primo minuto. Il che significa, senza ombra di dubbio, che questo è solo apparentemente un classico, e che la tradizione di queste squadre, a essere obiettivi, non è niente di che. Quindi, anche se dobbiamo andare a un matrimonio (bell’idea M., bell’idea) non è così grave (e, a proposito, auguri M. e M.). Agli ultimi mondiali entrambe le squadre diedero il meglio con manifestazioni totalmente fuori dall'ordinario puntualmente accompagnate da indecorose eliminazioni. La Francia sembrava il Bounty con ammutinamenti continui: ci mancava solo il pappagallo e la bandiera dei pirati. A metà della partita col Messico, Anelka ebbe la grazia di suggerire all’allenatore Domenech di andare a farsi inculare: “Va...

EURO 2012 - Terza giornata

TERZA GIORNATA 10 giugno gruppo C   Spagna - Italia ****   Partiterrima: non solo l’Italia, non solo un classico, non solo le favorite del girone. Vediamo un po’: la Spagna è più forte, molto. Terrà il pallone la gran parte del tempo, questo bisogna darlo per scontato. Il segreto sarà lasciargli il pallone senza lasciarli tirare in porta (in fin dei conti la Spagna tende a giocare come il Barcellona ed il Barcellona negli ultimi anni è stato battuto solo così, a partire dalla fondamentale doppia partita dell’Inter di Mourinho). L’Italia sembra che giocherà con la difesa a tre e De Rossi centrale. Questo consentirebbe di avere un centrale in più per contrastare il continuo passeggiare attorno all’area degli spagnoli. De Rossi, ma anche Pirlo e Marchisio che alla fine si spiaccicheranno sulla difesa, sono anche giocatori capaci di impostare immediatamente e l’Italia potrebbe ripartire con una certa qualità, magari lanciando Balotelli e sperando che qualcuno possa aiutarlo. L’Italia deve avere la lucidità per usare bene il pallone quando lo avr...

EURO 2012 - Seconda giornata

SECONDA GIORNATA 9 giugno gruppo B     Olanda – Danimarca **   Di fronte all’Olanda – certamente una delle squadre più credibili del torneo – la Danimarca sembra spacciata in partenza. L’Olanda infatti è squadra forte, fortissima. La generazione d’oro di Robben, Sneijder, Van der Vaart, Van Persie etc è arrivata al giusto punto di maturazione. Gli uomini sembrano quelli giusti, coi cambi giusti, al momento giusto e con la giusta cattiveria dopo la sconfitta nella finale mondiale (anzi, sarebbe meglio con un po’ di cattiveria in meno, perché quella era oggettivamente troppa e infatti non è servita). La Danimarca non è una brutta squadra in assoluto. Solo ha avuto la grama sorte di capitare in un girone infernale. Olanda, Germania e Portogallo le sono superiori in tutto e per tutto. La nazionale danese è abbastanza giovane e dispone di almeno un giocatore forte per reparto. Su tutti brilla la stella di Christian Eriksen, giovanissimo e dotatissimo leader dell’Ajax: sentiremo molto parlare di lui. Vent’anni fa, in Svezia, la Danimarca a cui...

EURO 2012 – Prima giornata

GUIDA A EURO 2012 – Istruzioni per l’uso   Questa è una sbrigativa guida alla visione (o alla non-visione) delle partite di Euro 2012. Serve a capire che partite guardare e quando, invece, andare al cinema. Ovviamente possiamo sbagliarci: Polonia–Grecia potrebbe essere stupenda, ma visto che al mondo non c’è tempo per tutto e, di solito, bisogna decidersi a partire da informazioni parziali, non resta che affidarsi ad un giudizioso pregiudizio. E questo appunto vi sottoponiamo, un pregiudizio ispirato al buonsenso e basato su alcune grossolane categorie: il tasso tecnico e lo stato di forma delle squadre, la rivalità storica tra i contendenti, le ferite nell’inconscio collettivo, il desiderio di riscatto dei singoli, i pettegolezzi dell’ultimo minuto.   Per vostra comodità, la nostra guida è organizzata come una qualunque recensione:    **** Imperdibili. Da vedere rigorosamente al bar o a casa di amici, con uno schermo decente e delle birre in frigo. Le partite di questa categoria (che ovviamente comprende tutte quelle dell’Italia) le vorranno con tutta...

GUIDA A EURO 2012 – Istruzioni per l’uso

Questa è una sbrigativa guida alla visione (o alla non-visione) delle partite di Euro 2012. Serve a capire che partite guardare e quando, invece, andare al cinema. Ovviamente possiamo sbagliarci: Polonia–Grecia potrebbe essere stupenda, ma visto che al mondo non c’è tempo per tutto e, di solito, bisogna decidersi a partire da informazioni parziali, non resta che affidarsi ad un giudizioso pregiudizio. E questo appunto vi sottoponiamo, un pregiudizio ispirato al buonsenso e basato su alcune grossolane categorie: il tasso tecnico e lo stato di forma delle squadre, la rivalità storica tra i contendenti, le ferite nell’inconscio collettivo, il desiderio di riscatto dei singoli, i pettegolezzi dell’ultimo minuto.   Per vostra comodità, la nostra guida è organizzata come una qualunque recensione:   **** Imperdibili. Da vedere rigorosamente al bar o a casa di amici, con uno schermo decente e delle birre in frigo. Le partite di questa categoria (che ovviamente comprende tutte quelle dell’Italia) le vorranno con tutta probabilità vedere persino i vostri amici/amiche che ufficialmente...

Vince l’Olanda. Onnicomprensivo, avventatissimo pronostico di Euro 2012

Gli Europei iniziano domani. I gironi sono quattro, quindi sedici squadre, secondo la dannata formula introdotta nel 1996. Apriamo qui subito una parentesi: la formula a otto squadre (quella utilizzata nel periodo 1980-1992) rendeva l’Europeo un torneo del tutto particolare, con un girone di eliminazione durissimo (per dare un’idea: Euro 88, Girone A: Germania Ovest, Italia, Spagna, Danimarca), semifinale e finale tutto nel giro di due settimane. Questo faceva dell’Europeo un torneo completamente diverso dal Mondiale, totalmente privo di esotismo (lo sceicco del Kuwait che minaccia di ritirare la squadra davanti a Platini e Giresse esterrefatti era una cosa che si vedeva al Mondiale, non all’Europeo, maledettamente serio, difficile, forse persino più difficile del Mondiale, tremendamente frugale. Ora, la formula a sedici squadre, e ancor peggio la folle formula a ventiquattro squadre che (dal 2016) ci costringerà – poveri malati di mente – a sorbirci la nostra dose di Albania–Finlandia e Malta–Armenia, unita alla sostituzione delle buone vecchie Unione Sovietica e Yugoslavia con una miriade di stati di cui nessuno...