Autori

Stefano
Chiodi

Stefano Chiodi è professore associato di Storia dell’arte contemporanea all’Università Roma Tre. Ha pubblicato numerosi saggi sull’arte e la cultura visiva tra primo e secondo Novecento; tra i suoi libri, Le discordanze. Arte e politica in Italia, 1968-2011, di prossima pubblicazione, La bellezza difficile (2008), Una sensibile differenza (2006), Prototipi (con B. Pietromarchi, 2004); è uno degli autori di Espresso (2000). Ha curato edizioni di testi e cataloghi, tra cui Marina Ballo Charmet, Con la coda dell’occhio. Scritti sulla fotografia (2017; ed. ingl. 2019); Alberto Boatto, Ghenos Eros Thanatos e altri scritti sull’arte 1968-2015 (2016); Ai Weiwei, Il Blog (2012); Spazio (con D. Dardi, 2010); Marcel Duchamp. Critica, biografia, mito (2009); Achille Bonito Oliva, Il territorio magico (2009); Franco Cordelli, Il poeta postumo (2008); annisettanta (con M. Belpoliti e G. Canova, 2007); Odilon Redon, A se stesso (2000). Tra le mostre curate: Alberto Boatto. Lo sguardo dal di fuori, Maxxi, Roma 2020; Marina Ballo Charmet. Fuori campo, Istituto italiano di cultura, Madrid, 2019; Luca Maria Patella. Ambienti proiettivi animati (con B. Carpi De Resmini), Macro, Roma 2015; Marina Ballo Charmet. Sguardo terrestre, Foto di gruppo, Macro, Roma 2013; Mircea Cantor, Sic transit gloria Mundi; Marcello Maloberti, Blitz; Vettor Pisani (con B. Pietromarchi), Macro, Roma 2012; Monica Haller, The Veterans Book Project, Nomas Foundation, Roma 2011; ZimmerFrei, MAMbo, Bologna 2011; Giulia Piscitelli, Fondazione Giuliani, Roma 2011; Olaf Nicolai, Galleria Comunale, Ferrara 2008; vedovamazzei, Madre, Napoli 2006. Ha organizzato convegni (Lo spazio delle immagini. Arte e cultura visiva in Italia, 1960-1973, Roma-Paris 2019; Spazio elastico. Critica, esposizione, museo, Roma 2017; Harald Szeemann in context, Venezia 2011; Le funzioni del museo, Roma 2009) e condotto programmi culturali per Radio3 RAI. È membro del comitato scientifico della rivista “Studiolo” e del comitato di redazione della rivista “Piano B”. Scrive su “il manifesto”, “il verri” e altre testate. Ha tradotto, tra gli altri, testi di Georges Didi-Huberman, Pierre Bourdieu, Jean-Christophe Bailly. Ha fondato www.doppiozero.com.

 

Stefano Chiodi is Associate Professor of Contemporary Art at Roma Tre University. He has published numerous essays on art and visual culture from the mid-20th century to now. His research focuses on both art historical topics and recent trends in contemporary art. Among his books, Le discordanze. Arte e politica in Italia, 1968-2020, soon to be published; La bellezza difficile (2008); Una sensibile differenza (2006); Prototipi (with B. Pietromarchi, 2004); he is one of the authors of Espresso (2000). He has edited editions of texts and catalogues, including Marina Ballo Charmet, Con la coda dell'occhio. Writings on photography (2017; English edition 2020); Alberto Boatto, Ghenos Eros Thanatos e altri scritti sull’arte 1968-2015 (2016); Ai Weiwei, Il Blog (2012); Spazio (with D. Dardi, 2010); Marcel Duchamp. Critica, biografia, mito (2009); Achille Bonito Oliva, Il territorio magico (2009); Franco Cordelli, Il poeta postumo (2008); annisettanta (with M. Belpoliti and G. Canova, 2007); Odilon Redon, A se stesso (2000). Among the exhibitions he has curated: Marina Ballo Charmet. Fuori campo, Italian Cultural Institute, Madrid, 2019; Luca Maria Patella. Ambienti proiettivi animati (with B. Carpi De Resmini), Macro, Rome 2015; Marina Ballo Charmet. Sguardo terrestre, Foto di gruppo, Macro, Rome 2013; Mircea Cantor, Sic transit gloria Mundi; Marcello Maloberti, Blitz; Vettor Pisani (with B. Pietromarchi), Macro, Rome 2012; Monica Haller, The Veterans Book Project, Nomas Foundation, Rome 2011; ZimmerFrei, MAMbo, Bologna 2011; Giulia Piscitelli, Fondazione Giuliani, Rome 2011; Olaf Nicolai, Galleria Comunale, Ferrara 2008; vedovamazzei, Madre, Naples 2006. He has organized conferences (L’espace des images. Art et culture visuelle en Italie, 1960-1973, Roma-Paris 2019; Spazio elastico. Critica, esposizione, museo, Rome 2017; Harald Szeemann in context, Venice 2011; Le funzioni del museo, Rome 2009) and hosted cultural broadcasts for Radio3 RAI. He is a member of the scientific committee of the academic journals “Studiolo” and “Piano B”. He is a regular contributo to “il manifesto”, “il verri” and other magazines. He has translated, among others, texts by Georges Didi-Huberman, Pierre Bourdieu, Jean-Christophe Bailly. In 2011 he has founded the cultural webmagazine www.doppiozero.com.

I suoi articoli