Autori

Rinaldo Censi

Si occupa di immagini mobili. Collabora a “Alfabeta2”, a “Il Manifesto”, ad alcune riviste di cinema (Cineforum, Filmcritica, Fata Morgana), sempre più sporadicamente. Ha partecipato a numerosi volumi collettivi e ha scritto un libro: Formule di pathos. Genealogia della diva nel cinema muto italiano, Cattedrale, Ancona, 2008.

Ha curato per la Cineteca di Bologna l’edizione dvd delle Histoire(s) du cinéma di Jean-Luc Godard.

Propone alle case editrici – spesso senza successo – libri da tradurre.

Programma rassegne cinematografiche (con spirito warburghiano), quando glielo permettono: per esempio sul found footage o sui rapporti tra Giorgio Morandi e il cinema. L’ultima sera della rassegna Morandi uno spettatore è uscito dalla sala sbraitando, chiedendo la restituzione dei soldi del biglietto. Sullo schermo passavano le immagini di Zen for Film di Nam June Paik: si trattava di un programma dedicato a Morandi e la polvere. Considera questa reazione un successo personale.