raccontarci le parole più espressive dei nostri dialetti

 

Via Boffalora

Conti con la memoria

Questa foto andrebbe a collocarsi dopo la pubblicazione del pezzo Milano zona cinque. In quel testo si può leggere che terminai il rullo di negativo con dei ritratti a un’amica; mentre la prima fotografia fu quella che scattai agli zingari che camminano in fila.

 

Lei

 

Non senza una certa confusione e immaginazione posso risalire al giorno imprecisato dello scatto a questa ragazza. Ci trovavamo nello spiazzo antistante alla casa dove abitavo, in via Boffalora. Una strada posta topograficamente tra la Barona, Famagosta e Gratosoglio; l’area periferica che ho percorso negli anni a seguire per scattare le foto di Fotogiornale. È vero che poi mi sono mosso in un raggio leggermente più corto. Mi sorprendo di notare, leggendo ancora il testo di Milano zona cinque, che iniziai questo lavoro fotografico sulla periferia di Milano con il pezzo Roggia Carlesca le cui foto realizzai in realtà nell’agosto 2012: «Ero in giro a cercare altro (le foto del bambino sulla roggia che trovai mesi dopo) e per un centinaio di metri ho seguito questo gruppetto di zingari, finché mi decisi a rubare lo scatto»; ovvero due mesi dopo.

 

Guardando i provini a contatto di questo rullo già archiviato, trovo nel fotogramma 10/11, e direi ora casualmente, il controcampo o se preferite la vista in soggettiva di lei: un campo con delle case in lontananza. Questo terreno è lasciato incolto e produce erba da fieno. Pare appartenga a una contessa di Pavia. Si trova tra la sponda a valle del Lambro Meridionale, l’alzaia del naviglio uscente (il Pavese) e la via Boffalora di cui parlavo prima. Chi vive da sempre nella zona, mi disse che questo campo serve come bacino di contenimento per le esondazioni del Lambro Meridionale, quindi e per fortuna non è un terreno edificabile. Dopo circa un anno mi trasferii in un appartamento della casa di ringhiera che si vede sul fondo della piccola fotografia, al secondo piano della palazzina più alta, quella sulla destra; ma ci stetti appena il tempo di vedere susseguirsi un ciclo di stagioni e ammirare dal ballatoio, degli ottimi tramonti milanesi calar sul campo.

 

Quindi la pubblicazione degli articoli sarebbe così, se volesse seguire un ordine cronologico:

 

Milano zona cinque

 

Via Boffalora - Conti con la memoria

 

Roggia Carlesca

 

E così via via gli altri articoli, che poi sono nell’ordine dei fatti scattati.

Se continuiamo a tenere vivo questo spazio è grazie a te. Anche un solo euro per noi significa molto. Torna presto a leggerci e SOSTIENI DOPPIOZERO

Casa di ringhiera

27 Marzo 2015